venerdì 23 gennaio 2015

Upgrade gratuito a Windows 10 : m'hai provocato e io me te magno!

Lo so, arrivo tardi.
Sembra proprio vero, l'upgrade a Windows 10 sarà gratuito per tutti i possessori di Windows 7, 8 e 8.1?


Dov'è la fregatura? 


Solitamente non sono uno che corre dietro agli aggiornamenti dei sistemi operativi ed infatti, fino ad ora, mi tenevo stretto il mio Windows 7. Ma devo ammettere che ottenere gratis Windows 10 (ovvero il perfezionamento di Windows 8) mi stuzzica parecchio.
La cosa certa è che non aggiornerò il giorno stesso del rilascio ma farò passare qualche mese in maniera tale che
gli inevitabili problemi di gioventù vengano risolti .
Inoltre spero che venga resa disponibile, per il download, la ISO del nuovo sistema operativo in modo da poter fare anche una installazione pulita , evitando l'aggiornamento sopra al vecchio sistema.


Questa volta credo che Microsoft l'abbia pensata proprio bene, con una sola mossa accontenterà l'utenza ed otterrà dei grossi benefici economici e d'immagine.

Il lato negativo? Anche Microsoft, dopo Google ed Apple, grazie all'integrazione dei suoi dispositivi e dei suoi servizi avrà accesso, di fatto, a tutta la nostra vita.
 

I microchip sottocutanei imposti a tutti sono roba da fantascienza anni 70, le nostre catene ce le andiamo a comprare da soli.


giovedì 22 gennaio 2015

#paisconsiglia : Errori Logici e Comprensione del Testo - Il Caso di Francesco Sole

Che la vicenda Francesco Sole vi interessi o meno questa analisi del suo ultimo video può essere utile a capire certe metodologie comunicative, metodologie utilizzate da coloro che vogliono piegare a proprio piacimento il pensiero di chi lo ascolta. Sono strategie abbastanza ovvie ma forse l'utenza più giovane non ha ancora la malizia per coglierle.


#cinemapais : Alzheimer e cinema, quando il romanticismo è di troppo

Still Alice - Trailer italiano



Non andrò a vederlo al cinema (ci vado pochissimo) ma lo recupererò sicuramente in seguito. Non ho visto molti film nei quali venga affrontato il morbo di alzheimer ma i pochi che ho visto avevano sempre una forte componente romantica che tendeva a renderli inverosimili. Da questo trailer si evince che la famiglia coinvolta ha un ottimo tenore di vita, posso capire che la tematica dell'individuo che spicca per livello culturale e che si ritrova a perdere le sue "potenzialità" possa essere "affascinante" ma sento già puzza di romanticismo.
Anche l'operaio con l'alzheimer ha tutto il diritto di veder
rappresentata la sua odissea, odissea che oltre ad essere intima è anche maledettamente economica ed è un aspetto a cui gradirei venisse dato un certo risalto. Con i soldi non si guarisce dall'alzheimer ma la stessa malattia (come tante altre del resto) la si può affrontare in tanti modi diversi, cominciamo a descriverli tutti.


mercoledì 21 gennaio 2015

#fotopais : Wrong choices of a "lucky" man

Stesso giorno e stesso luogo di uno scatto precedente (Scuoiato vivo) , in questo caso siamo di fronte ad un oggetto rivelatore.
Ed io mi arrogo il potere di giudicare.

Da #FotoPais

Condividi su :